lunedì 30 settembre 2013

INES BRAMBILLA SMASCHERATA! IL CASO E' CHIUSO.


''Centro La Rinascita. Terapie riparative. Dall'omosessualità si può guarire.''



Negli ultimi mesi ci siamo imbattuti sulla bacheca della ''Dottoressa'' Ines Brambilla.

''Ines Brambilla Sono laureata, sono psicoterapeuta, e sono anni che esercito la mia professione.''

Che a suon di:

Maledetti deviati;
Grazie a Dio ci sono ancora presidenti come Vladimir Putin;
L'ho detto, lo dico e lo ripetero' fin quando esalero' l'ultimo respiro:  questa gente e' malata;
Perversione, disagio e immoralità. Tutto questo non lo considereremo mai NORMALITA';
si è fatta notare da una grande fetta di comunità LGBTQI del web.
Insulti, segnalazioni, persone bannate, post e richieste di spiegazioni, hanno riempito la sua bacheca di facebook in questi ultimi mesi.

Noi abbiamo preferito osservare senza far rumore. Il nostro scopo era quello di capire con cosa e chi avevamo a che fare e di dare supporto a quei ragazzi (molto giovani) che chiedevano aiuto e che a lei affidavano la loro guarigione.
A noi pero’, è bastato poco per scoprire  ‘’LA FARSA’’

Iniziamo col dire che, con una semplice ricerca effettuata sul sito dell’Albo Psicologi Nazionale, non esiste nessuna iscrizione a suo nome e che quindi, questa persona non è abilitata a esercitare la professione di psicologa.
Un’altra cosa semplice da provare è che i sei account di ragazzi che la seguono da sempre sulla sua pagina personale, sono evidentemente fake.
Basta fare una semplice ricerca iconografica, per capire che le foto utilizzate per creare questi profili, sono state rubate dal web. (Noi per questioni di privacy non le diffonderemo).
Un’altra cosa semplice da verificare è la data con cui queste foto profilo sono state caricate, su sei account, abbiamo riscontrato che l’immagine profilo è stata caricata per tutti nella data del 29 Luglio 2013 (che coincidenza).


Detto questo, si intuisce che sono profili creati per dare credibilità a un’attività che in realtà non esiste.

Non esiste nessun Centro La Rinascita, non esiste nessuno dei psicologi che lei cita come suoi collaboratori e non esistono neanche i docenti che a detta sua, tengono lezioni sulle terapie riparative.

Nessuno di noi le aveva mai dato troppa credibilità, ora piu’ che mai.
Abbiamo a che fare con uno dei tentativi di fake piu’ ridicoli mai visti.
Abbiamo provveduto a segnalare il tutto alla polizia postale e ci auguriamo che al piu’ presto si provveda a segnalare o bloccare questa persona.


PS: ‘’Famiglia di serie B’’ a Viviana non era proprio andato giù.





7 commenti:

  1. Ottimo lavoro. E volevo segnalarvi questa perla. Ines che mi confonde con un'altra persona che neanche conosco, accusandomi di essere lei. Ma gli psicologi una volta non avevano il segreto professionale? Ah già. Non è una psicologa. http://puu.sh/4Efhr.png

    RispondiElimina
  2. Però è ancora li

    RispondiElimina
  3. beh c'è in giro ancora Alida Vismara... lei è una persona vera... che veramente tenta di curare i gay.

    RispondiElimina
  4. Alida Vismara...un cognome da SALAME per far guarire i gay da cosa ? al massimo diventerebbero vegani,...sembra una barzelletta sta gente : ma non ce l'hanno una vita vera,al posto di sprecarla su facebook a scrivere boiate???

    RispondiElimina
  5. Alida è una persona stupenda, e mi ha personalmente aiutato a tornare etero. Amici, c'è speranza

    RispondiElimina
  6. Marco Marci, potevate inventarvi un nome falso meno idiota, marcia che e' meglio...

    RispondiElimina
  7. Mi domando a cosa servono questi aticoli e segnalazioni. Facebook non cancella pagine o post a carattere omofobico. Ci vorrebbe una maxi campagna che spingesse tutte le persone LGBTQI a sospendere il proprio profilo. Sai che smacco per Facebook perdere qualcosa come 50 milioni di utenti??

    RispondiElimina